Olindo Cervella

Olindo Cervella

Vengo da una famiglia numerosa (sono il terzo di otto fratelli), a 11 anni, sono rimasto orfano di papà, a 14 sono andato a lavorare in Miroglio, come magazziniere. Sono riuscito a finire gli studi, grazie a un sacerdote, che mi aiutava a prepararmi, la sera, dopo il lavoro.

Mi sono sposato nel 1969 con Lidia e abbiamo avuto la benedizione di tre figli, che ci hanno regalato 5 nipoti (per ora).

Lavoro e impegno fanno parte del mio Dna: cerco sempre di dare il meglio di me stesso e di raggiungere gli obiettivi che mi pongo.

Quando, nel 1987 ho lasciato la Miroglio, ho messo a frutto l’esperienza accumulata come Direttore commerciale della Divisione Tessile, per fondare Intesa srl, che oggi dà lavoro a 45 dipendenti e produce tessuti di qualità, fornendo importanti stilisti di calibro internazionale.

Da sempre sostengo associazionismo e iniziative sportive, tanto che sono stato presidente del Gruppo sportivo Koala di Mussotto, dal 1983 al 1987, quando fu progettato e costruito l’attuale impianto sportivo e poi, da assessore, ho gestito nel 2011 le Olimpiadi delle Città gemelle, che hanno richiamato ad Alba oltre un migliaio di atleti provenienti da sette città estere.

Spesso mi è stato chiesto di risanare realtà in difficoltà economica, dall’azienda Schwarzenbach Sud Italia spa (1988), alla casa di riposo Ottolenghi, che tra il 1998 e il 1999 ho contribuito a trasformare da Ipab a Onlus, fino all’Apro, l’agenzia di formazione professionale che nel 2011 ho aiutato a rilanciare nel mercato formativo regionale, i cui corsisti oggi, già prima del diploma, sono ricercati dalle aziende.

Per rilassarmi mi piace giocare coi nipoti, prendermi cura del giardino e dell’orto e andare nel bosco dietro casa con il mio Tris che, da buon vecchio lagotto qual è, non si fa scappare manco una trifola.

Oggi sento di avere un debito verso la città di Alba, che molte opportunità mi ha offerto. Per questo voglio mettermi al servizio suo e di tutti i suoi cittadini.

In modo che tutti possano avere le stesse possibilità, frutto non di miracoli, ma di pensieri, progetti, condivisione, impegno personale e corale.

Sono un tipo schietto: oggi Alba si trova ad affrontare sfide non facili, di tipo economico, ambientale, sociale, culturale, imposte dal mondo sempre più globalizzato. Un mondo in cui occorre difendere le proprie specificità e, insieme, tutelare il bene comune. Nella mia vita ho capito che per vincere le prove occorre impegnarsi a fondo, in prima persona, imparando dalle critiche e dagli sbagli. E che occorre ideare il futuro. Senza subirlo, ma diventandone soggetti attivi, propositivi.

Mettere a frutto l’esperienza, puntare sulla professionalità, far tesoro degli spunti dei giovani (per questo ne ho voluti in lista e a stilare il nostro programma), aprirci al confronto, sono le chiavi per far volare Alba nel mondo, in un futuro da protagonista.

Ho scelto di pubblicare online la mia ultima dichiarazione dei redditi . Questo il link dove scaricarla>>

escort istanbul escort