Blog

02 Giu
0

Buona festa della Repubblica

Oggi, domenica 2 giugno, per commemorare la festa della Repubblica l’associazione Ithaca ha organizzato un incontro in sala del Consiglio comunale di Alba, per esaminare come la società intende e percepisce la Repubblica italiana. Tra i relatori invitati c’era Edoardo Bosio, iscritto al primo anno della facoltà di Giurisprudenza di Alessandria, attivista di Ada e di Impegno per Alba.

Tra il pubblico, oltre al consigliere regionale Ivano Martinetti, i consiglieri di minoranza Alberto Gatto e Rosanna Martini, William Revello segretario albese del Partito democratico e il consigliere di maggioranza Domenico Boeri.

Ringraziando Ithaca per l’invito e senza nascondere la propria commozione nel ricordare il legame con la Liberazione, che segnò l’avvio del processo che portò all’istituzione della Repubblica, Edo Bosio ha dichiarato:

“I partigiani che offrirono la vita per la libertà di tutti noi erano per lo più giovani ragazzi che avevano la mia età. Bisogna sempre ricordare che se oggi godiamo di libertà civili, economiche, sociali e politiche è in gran parte merito loro”.


Bosio ha richiamato il pensiero di Voltaire e il principio di difesa del libero pensiero, per poi proseguire indicando l’ideale di Repubblica per i giovani.


Che Repubblica vogliamo noi giovani di oggi?

“Noi giovani vogliamo una Repubblica che dia a tutti la possibilità di istruirsi, di accedere all’Università, che lotti contro l’abbandono scolastico, che premi veramente il merito. Vogliamo una Repubblica che sia effettivamente fondata sul lavoro, lavoro che garantisca a tutti un’esistenza libera e dignitosa e si svolga in luoghi salubri e sicuri.


Noi giovani vogliamo una Repubblica in cui la legge sia veramente uguale per tutti e che faccia parte di un progetto più ampio: gli Stati Uniti d’Europa, in cui ci sia libertà di circolazione per le persone, per le merci e per le idee”.

Bosio ha poi concluso il suo intervento ricordando l’intervento che nel 2005 fece il Presidente Carlo Azeglio Ciampi: “L’Italia deve dare maggior spazio ai giovani. C’è bisogno di nuove energie. C’è bisogno di passione civile. Affrontiamo, confrontandoci, i problemi veri del Paese, con la volontà di arrivare a soluzioni condivise e traduciamole in atti concreti.”

Leggi di più...
28 Mag
0

Cervella: “Accettiamo i risultati delle urne e ci impegneremo con concretezza per il bene della città”

Non si può che accettare la scelta espressa dagli elettori. In un regime di democrazia deve essere così. I risultati delle elezioni europee segnalano una volontà di protezionismo, supremazia o più in generale di difesa.

Di questi segnali occorre prendere atto e su questi occorre riflettere. Come ritengo significativo riflettere sul fatto che nelle schede per le europee i voti della Lega difficilmente avessero preferenze espresse.

Mi pare poi un risultato significativo che nelle europee il Pd abbia ottenuto ad Alba il 29% di voti, un consenso molto più ampio rispetto alla media nazionale e provinciale e che nelle amministrative si sia attestato al 22%, confermandosi il primo partito cittadino.

I dati delle elezioni regionali rispecchiano questi stessi sentori, con una netta affermazione di Alberto Cirio, ma anche con importanti risultati di Maurizio Marello che, ad Alba, ha superato le tremila preferenze e, nel collegio, ha oltrepassato la soglia delle 5.700.

I dati comunali sembrano essere stati trainati dai risultati europei e regionali. Non possiamo che prendere atto del risultato e concentrarci sulla concretezza e la propositività.  Questa è stata la nostra consuetudine negli anni scorsi, così abbiamo fatto in campagna elettorale e questo sarà il nostro stile in futuro.

L’Amministrazione Marello lascia una città dal bilancio sano e florido, 10 milioni di euro da investire a partire dall’autunno, progetti avviati e molte importanti opere pubbliche, pronte da appaltare per rendere migliore la viabilità e più confortevoli spazi civici, vie, piazze e aree verdi.

L’impegno e il ringraziamento

Vigileremo affinché tale eredità non venga dispersa e i tutti i progetti trovino il loro giusto compimento.

Vorrei ringraziare la squadra che mi ha accompagnato e sostenuto in questi mesi, a cui va il grande merito di aver preparato un programma basato sull’ascolto dei bisogni dei cittadini e impostato per dare risposte serie e fattibili alle richieste della gente. Ai candidati e ai moltissimi volontari va un ringraziamento sentito per l’impegno, il tempo e la creatività profusi durante la campagna elettorale, per la coesione, la correttezza e l’energia che li hanno distinti in questo periodo e che, sono certo, contrassegneranno il loro operato anche in futuro.

A Carlo Bo, i miei migliori auguri di buon lavoro

Olindo Cervella

.

I

Leggi di più...
26 Mag
0

In molti seggi l’affluenza sfiora, alle 19, il 70%

Gli albesi stanno dimostrando un grande senso civico facendo registrare affluenze più che buone tra le 18 e le 19.

Il seggio con maggior partecipazione sembra essere il numero 2 in via Fratelli Ambrogio, con il 69% di affluenza, il numero 3, nella stessa via si stacca solo di un punto percentuale con il 68% di aventi diritto che hanno votato.

(altro…)

Leggi di più...
01 Giu
0

Ci siamo e ci saremo, per la città

Innanzi tutto grazie! A chi ci ha votato e ha creduto nel nostro progetto e anche a chi non ci ha votato, perché ci ha fatto capire che era necessario ripensarci profondamente. La coalizione ha preso atto del risultato e ognuno ha elaborato la propria analisi della situazione.

Per ora ci siamo ritrovati per parlarne in un piccolo gruppo. La settimana prossima si riuniranno le varie liste e poi ci troveremo insieme, tutti, di nuovo. Per parlare, confrontarci, per rinascere insieme. Per non perderci.

Un patrimonio da non disperdere

Perché questa nostra campagna elettorale ha avuto due meriti.

Il primo è far emergere tante proposte della gente, raccolte quartiere per quartiere, che anche da minoranza cercheremo di realizzare, perché ci interessa il bene della città.

Il secondo è formare una bellissima squadra di persone valide, volenterose, capaci, propositive, dinamiche composta dai 90 candidati e dai loro familiari, amici che si sono impegnati per noi.

Questo capitale umano e propositivo è prezioso e non va disperso. Insieme a queste persone, se lo vorranno, mi piacerebbe lavorare nei prossimi 5 anni per la città, organizzando incontri, iniziative e proponendo progetti che riterremo utili allo sviluppo della città e al benessere dei cittadini, che mi auguro il Consiglio comunale avrà l’equità di approvare.

Gli eletti in minoranza

A comporre la minoranza, a cui spettano 9 seggi, sarò io, Olindo Cervella (7.239 voti, pari al 41,04%), 5 consiglieri del Partito democratico, che si conferma il primo partito ad Alba, in virtù dei 3.811 voti assegnatigli e un consigliere per le altre tre liste civiche che componevano la nostra coalizione.

Per il Partito democratico ci saranno Alberto Gatto con i suoi 622 voti, che è il candidato con il maggior numero di preferenze in assoluto, Elena Di Liddo (243), Claudio Tibaldi (231), Ester Marello (198), Mario Marano (122).

Per Impegno per Alba (che ha ottenuto 1.136 voti), ci sarà Rosanna Martini (155), Alba Città per Vivere (1.101 voti) sarà rappresentata da Fabio Tripaldi (380), mentre Anna Chiara Cavallotto (112 voti) siederà in consiglio in rappresentanza della lista Con Cervella per Alba attiva e solidale (921).

Nei prossimi giorni

Carlo Bo, eletto sindaco, formerà la sua Giunta e convocherà il primo consiglio comunale, durante il quale, dopo aver esaminato le condizioni degli eletti, preso atto di eventuali rinunce e convalidati i surroganti, si procederà alla convalida degli eletti.

Nella stessa seduta verranno eletti il Presidente e i Vice Presidenti del Consiglio comunale.

Cosa faremo all’opposizione

Ci impegneremo a proporre idee e progetti, che crediamo utili al benessere della città. Ci opporremo con fermezza a ciò che non riterremo corretto e valido. Vigileremo, affinché ogni procedura, ogni incarico, ogni progetto risponda ai requisiti di trasparenza, correttezza, efficacia e legalità.

Nell’intento di essere piena rappresentanza dei cittadini e anche delle liste che, non avendo raggiunto la soglia minima, non hanno potuto esprimere rappresentanti nel Consiglio comunale.

Olindo Cervella

Leggi di più...
26 Mag
0

Alle 15 l’affluenza alle urne supera il 30 per cento

Il record però spetta al seggio 29, in corso Europa, con il 45%dei votanti che aveva già esercitato il proprio diritto-dovere di voto alle 15.30. La pioggia non ha scoraggiato il senso civico degli Albesi, che sono andati a votare fin dal primo mattino, facendo attestare l’affluenza alle urne al 24,60 % a mezzogiorno (dati della Prefettura). Un valore più alto della media provinciale, che si fermava al 21,30 per cento.

(altro…)

Leggi di più...
26 Mag
0

Ogni voto conta!

Alle 7.30, mattiniero come sempre, Olindo Cervella era già al seggio numero 14 a Mussotto, per votare.

(altro…)

Leggi di più...
24 Mag
0

Votare è esercizio di libertà; votate, siate liberi!

Di fronte all’imminente chiamata alle urne, vorrei lanciare innanzitutto un appello a votare.

Perché votare è un grande atto di libertà, che ci permette di esprimere le nostre preferenze.

(altro…)

Leggi di più...
24 Mag
0

La cultura è una risorsa da potenziare e diffondere

Alba è certamente la città del tartufo bianco e dell’enogastronomia, ma è anche città di cultura. A due giorni dal voto, quando si è appena inaugurata la XVI edizione di  Alba Music Festival, uno dei più importanti eventi culturali della primavera albese, Olindo Cervella racconta come vorrebbe potenziare il settore culturale.

(altro…)

Leggi di più...
1236